“Medicina di precisione e nutrizione personalizzata per il trattamento delle dislipidemie in Italia”: il recentissimo progetto di ricerca dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Dedica qualche minuto del tuo tempo alla compilazione del questionario e contribuisci alla ricerca scientifica

di GIOVANNA CAPARELLO E FRANCESCAFABIOLA BIANCO

Le dislipidemie sono state definite tra i maggiori fattori di rischio per le patologie cardiovascolari in quanto contribuiscono alla patogenesi dell’aterosclerosi nelle arterie di medie e grandi dimensioni.

Tuttavia è stato anche largamente dimostrato dalle varie ricerche scientifiche che alti livelli di colesterolo possono influenzare negativamente anche il sistema microvascolare prima ancora dello sviluppo dell’aterosclerosi [1]. I meccanismi patogeni alla base della disfunzione microvascolare aumentano l’attività enzimatica dell’arginasi, la produzione di radicali liberi e attivazione, reclutamento ed accumulo di neutrofili. A loro volta le cellule infiammatorie reclutate ed altri mediatori dell’infiammazione migliorano l’adesione piastrinica inducendo un fenotipo proinfiammatorio e protrombotico.

Secondo la recentissima revisione delle linee guida [2] sulla nutrizione relativa alle dislipidemie (https://www.mdpi.com/books/pdfview/mono/3642), è importante, sia nella prevenzione che nel trattamento rivolto al paziente affetto da dislipidemie, iniziare la terapia con una dieta personalizzata e proseguire eventualmente la dieta in abbinamento con un trattamento farmacologico.

Le varie evidenze scientifiche hanno dimostrato la correlazione delle dislipidemie con fattori predisponenti quali: adiposità viscerale correlata con l’insulino-resistenza e l’aumento della circonferenza alla vita (anche predittori di sindrome metabolica), diabete, sedentarietà soprattutto nella popolazione giovanile, ipertensione arteriosa.

L’approccio di prevenzione primaria destinato alla popolazione globale deve prevedere il miglioramento di uno stile di vita e di abitudini alimentari scorrette, mirato al raggiungimento di un peso corporeo adeguato, ai livelli raccomandati di colesterolo LDL, HDL e trigliceridi, a una normale pressione arteriosa e glicemia; inoltre, praticare attività fisica, minimizzare l’uso di alcolici ed evitare il fumo sono necessari per una corretta prevenzione e cambiamento di stile di vita. [3]

La Scuola Di Specializzazione in Scienza Dell’Alimentazione dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, diretta dalla Prof.ssa Laura Di Renzo e la Sezione di Nutrizione Clinica e Nutrigenomica del Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione, diretto Dal Prof. Antonino De Lorenzo nell’ambito del progetto “Medicina di precisione e nutrizione personalizzata per il trattamento delle dislipidemie in Italia”, ha avviato un’indagine conoscitiva con questionario on-line rivolta sia al personale medico specializzato che al paziente affetto da dislipidemie, per una raccolta ed elaborazione di dati sulla popolazione italiana, con l’obiettivo di valutare l’approccio e il successo delle terapie dietetiche e farmacologiche.

Se si è interessati a dare un proprio contributo alla ricerca scientifica si può accedere al questionario, tramite il seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd04-8I2lmaP2hZHr2tVhPe8skiqTbBuBKRed5sAiy1WAbscg/viewform?usp=sf_link

La compilazione del questionario può essere effettuata previo consenso al trattamento dei dati coperti e tutelati dalla legge sulla privacy italiana e dal GDPR- regolamento generale sulla protezione dati, in vigore in tutti i paesi dell’unione europea dal 25 maggio 2018 (general data protection regulation, ufficialmente regolamento UE n. 2016/679).

Bibliografia e Sitografia

1] Padró T, Vilahur G, Badimon L. Dyslipidemias and Microcirculation. Curr Pharm Des. 2018;24(25):2921-2926. doi: 10.2174/1381612824666180702154129. PMID: 29968532.

2] Okuyama, H.; Sultan, S.; Ohara, N.; Hamazaki, T.; Langsjoen, P.H.; Hama, R.; Ogushi, T.; Kobayashi, T.; Natori, S.; Uchino, H.; Hashimoto, Y.; Watanabe, S.; Tatematsu, K.; Miyazawa, D.; Nakamura, M.; Oh-hashi, K. Lipid Nutrition Guidelines: A Comprehensive Analysis; MDPI: Basel, Switzerland, 2021.

3] https://www.adiitalia.org