Pandemia e professioni sanitarie: quanto ha influito il lockdown sul lavoro degli operatori sanitari della nutrizione

Il periodo tra marzo e maggio 2020, e i successivi mesi di limitazioni e restrizioni, ha visto diverse professioni, tra cui quella degli operatori della nutrizione, subire uno stop importante dal punto di vista lavorativo. Un questionario ideato dall’Università di Roma Tor Vergata e l’Ordine degli Psicologi del Lazio potrà aiutare ad evidenziare eventuali criticità emerse a seguito di tali periodi di scarso lavoro

di SILVIA GIANNATTASIO

La pandemia da Covid-19, iniziata in Italia a marzo del 2020, ha visto diversi periodi di restrizioni ed un lockdown “duro” di 3 mesi (marzo-maggio 2020) che ha interessato diverse figure professionali, tra cui gli operatori sanitari della nutrizione (nutrizionisti, dietisti etc..) che hanno visto diminuire in maniera anche importante il loro lavoro. Oltre alle visite in presenza, è stato possibile (e lo è tutt’ora) utilizzare le consulenze online in videoconferenza, che però hanno diverse limitazioni legate al non poter vedere fisicamente il paziente e quindi non sempre garantire precisione ed accuratezza della visita stessa.

Per tutti questi motivi, è stato stipulato un protocollo di intesa tra l’Ordine Nazionale dei Biologi, l’Ordine degli Psicologi del Lazio ed il Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione (Sezione di Nutrigenetica e Nutrigenomica) dell’Università di Roma Tor Vergata, per proporre un questionario a tutti i professionisti della nutrizione riguardante appunto la situazione lavorativa in questo periodo, nel periodo di lockdown “duro” ed eventuali collaborazioni con psicologi che sono state messe in atto dai nutrizionisti soprattutto in questo periodo di disagio della sfera emotiva. E’ fondamentale che queste collaborazioni vengano istituite con criterio e professionalità, per una maggiore efficacia delle prestazioni e per evitare che il paziente non venga seguito in maniera appropriata.

Quindi se siete professionisti della nutrizione vi invitiamo a compilare il questionario al seguente indirizzo            web:

https://docs.google.com/forms/d/1slkdn7ilUujnhDuhZ8Y2TLgPSLSHRVe5V9K3WQVf0BA/viewform?edit_requested=true

I dati ottenuti in forma anonima saranno trattati secondo normativa vigente in materia di trattamento dei dati personali, nel rispetto della privacy.