Attività fisica durante la gravidanza e dopo il parto

L’attività fisica è la migliore amica anche in gravidanza

di ALESSANDRA GALZARANO

La gravidanza è un momento unico per la vita di una donna. I molteplici cambiamenti ormonali, fisiologici e ponderali che si verificano, avvengono quasi sempre seguendo un andamento normale, in alcuni casi però possono associarsi complicazioni non indifferenti che possono mettere in serio pericolo la vita della mamma e del bambino.

Nel tentativo di prevenirle LAmerican College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG) raccomanda, alle donne in gravidanza, impegno regolare e moderata attività fisica per almeno 20-30 minuti tutti i giorni della settimana. Allo stesso modo, le linee guida sull’attività fisica del 2008 raccomandano di praticare attività aerobica moderata (da150 a 300 minuti a settimana), durante il periodo gestazionale e dopo il parto.

Nel 2018 il Comitato consultivo per le linee guida sull’attività fisica (PAGAC) ha pubblicato una review che supporta le linee guida del 2008 e le amplia con nuovi dati. Il rapporto scientifico del PAGAC del 2018 ha concluso che la regolare attività fisica, riduce il rischio di sviluppare diabete gestazionale, preeclampsia e migliora l’umore sia durante che dopo la gravidanza riducendo i potenziali sintomi di depressione post-partum.

Nonostante i notevoli progressi raggiunti dalla comunità scientifica a tal riguardo e lo sviluppo di linee guida per promuovere l’attività fisica in gravidanza, la maggior parte delle donne incinte continua ad essere inattiva durante e dopo il parto. Inoltre, le donne attive prima della gravidanza, riducono il loro il livello di attività fisica una volta incinte e anche nel post parto non riescono a tornare ai livelli di attività fisica precedenti per mancanza di tempo, affaticamento o sintomi depressivi.

Vista l’importanza di aumentare i livelli di attività fisica nelle donne in età fertile, prima durante e dopo la gravidanza, il periodo gestazionale potrebbe essere considerato come un’opportunità per promuovere comportamenti positivi per la salute che possono avere benefici, sia a breve che su lunga scala temporale per la madre.

Bibliografia

Dipietro L, Evenson KR, Bloodgood B, Sprow K, Troiano RP, Piercy KL, Vaux-Bjerke A, Powell KE; 2018 PHYSICAL ACTIVITY GUIDELINES ADVISORY COMMITTEE*.  Benefits of Physical Activity during Pregnancy and Postpartum: An Umbrella Review. Med Sci Sports Exerc. 2019 Jun;51(6):1292-1302. doi: 10.1249/MSS.000000000000194 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31095086