Le noci: saporite e salutari

L’autunno è una stagione opulenta che ci dona molti frutti dai sapori intensi e aromatici che contengono importanti nutrienti per il nostro benessere

 di SILVIA BASSI

Gli alimenti di stagione sono importanti per risparmiare e seguire le bontà della natura. Settembre è arrivato ed è il preludio dell’autunno, una stagione ricca di nuovi frutti e doni della natura come castagne, tartufi, cachi, uva, funghi, arance, noci, melograni, mandorle, nocciole, cedri, zucca, lamponi, mele, pere e tanti altri prodotti su cui primeggiano l’olio e il vino a simboleggiarne l’opulenza. 

Oggi focalizziamo l’attenzione sulle noci, un alimento apprezzato per il potere nutrizionale. Come tutti gli alimenti a guscio (arachidi, mandarle, pistacchi, pinoli, nocciole) le noci possono essere consumate sia freschi che essiccati o tostati. Nella frutta secca gli acidi grassi insaturi prevalgono nettamente sui saturi riducendo i rischi di contrarre aterosclerosi e malattie cardiovascolari, in quanto sono in grado di contrastare efficacemente gli innalzamenti nel sangue di trigliceridi e colesterolo.

Inoltre, i notevoli contenuti in fibra superiori a quelli di frutta fresca e verdure, possono risultare utili sia nella prevenzione che nel trattamento di numerose alterazioni, quali malattie intestinali, diabete e ipercolesterolemia. 

Per il dottor Giorgio Pitzalis, specialista in Gastroenterologia e Pediatria, “l’alto contento calorico delle noci e della frutta secca in genere, dovuto all’elevato tenore lipidico, ne hanno condizionato e limitato il consumo. Recenti studi hanno tuttavia accertato che un moderato consumo di questo alimento non provoca incrementi di peso corporeo ma, al contrario, stimola la sazietà ed è perciò utili nelle diete a basso tenore di carboidrati”. 

Che le noci facciano bene alla salute è dimostrato anche dalla buona dose di proteine che contengono, e quindi sono un valido alimento anche per chi vuole recuperare il tono muscolare dopo la palestra. Sono pure una delle rare fonti di acido alfa linolenico, un acido grasso essenziale appartenente alla famiglia degli omega-3 che si deve assumere con l’alimentazione.

Anche per il consumo delle noci vale il noto proverbio popolare sulle mele, e cioè che “due o tre noci al giorno… levano il medico di torno”. E che sia un alimento sano e raccomandato la consiglia anche il compianto Umberto Veronesi secondo il quale “la frutta secca non fa ingrassare, anzi aiuta a dimagrire: contiene importanti nutrienti e dà una mano a mantenere la salute e il peso entro i limiti normali”.